Archive from settembre, 2010

*Umbria sagre e feste popolari: Il blog di viaggi, vacanze e… ricorrenze

Il nostro viaggio virtuale con Il blog di viaggi, vacanze e… ricorrenze in giro per l’Italia, tra le sagre e le feste popolari più belle, in quei paesi o città  in cui l’evento storico o religioso le ha portate ad essere famose anche fuori confine, oggi ci porta in: Umbria.  Tante le manifestazioni che celebrano le tradizioni e i sapori di questa regione ma anche rievocazioni storiche e ricorrenze religiose.

Per chi desidera fare un viaggio o una vacanza in questa bella regione e soggiornare in qualche struttura turistica albergo, hotel, residence, ecc il periodo  delle sagre  è il momento migliore, tra le feste e le sagre più popolari in Umbria ricordiamo: continua a leggere…

*Emilia Romagna sagre e feste popolari: Il blog di viaggi, vacanze e… ricorrenze

Il nostro viaggio virtuale con Il blog di viaggi, vacanze e… ricorrenze in giro per l’Italia, tra le sagre e le feste popolari più belle, in quei paesi o città  in cui l’evento storico o religioso le ha portate ad essere famose anche fuori confine, oggi ci porta in: Emilia Romagna.Tanti appuntamenti legati alle tradizioni e ai prodotti tipici locali ma anche rievocazioni storiche e  ricorrenze religiose.

Per chi desidera fare un viaggio o una vacanza in questa bella regione e soggiornare in qualche struttura turistica albergo, hotel, residence, ecc il periodo  delle sagre  è il momento migliore, continua a leggere…

Marche sagre e feste popolari: Il blog di viaggi, vacanze e… ricorrenze

Nel nostro viaggio virtuale con Il blog di viaggi, vacanze e… ricorrenze tra le regioni d’Italia, per visitare e scoprire le sagre e le feste popolari più belle, in quei paesi o città  in cui l’evento storico o religioso li ha portati ad essere famosi anche fuori confine, incontriamo le Marche.  Questa regione offre tanti gli appuntamenti ai turisti, tra rievocazioni storiche, feste popolari, ricorrenze religiose, sagre gastronomiche e mercatini 

Per chi desidera fare un viaggio o una vacanza in questa bella regione e soggiornare in qualche struttura turistica albergo, hotel, residence, ecc il periodo  delle sagre  è il momento migliore, tra le feste e le sagre più popolari nelle Marche ricordiamo:

La Domenica e il  martedì di carnevale a Fano in provincia di Pesaro-Urbino, Carnevale dell’Adriatico, sfilate di carri allegorici, gruppi folcloristici, musicali, mascherate, suggestive luminarie e spettacolo pirotecnico.

La domenica in albis a Fermignano (Pesaro e Urbino), il Palio della rana,  festeggiamenti consistenti in: corse coi sacchi, rottura delle pignatte, l’albero della cuccagna e la corsa delle rane in carriola con i rappresentanti di tutte le contrade

Il Venerdì santo a Porto Recanati (Macerata), Bara de notte,  una processione particolare,  il cui simbolo è la Bara sulla quale, (terminate le Tre Ore di agonia) viene messo il simulacro del Cristo Morto, ed è portata per le vie del paese dai pescatori

Domenica in albis a Ripatransone (Ascoli Piceno), Il cavallo di fuoco, il paese di Ripatransone festeggia la Madonna di San Giovanni, patrona della città, con una rievocazione storica detta Lu Cavalla de fuoca, con un suggestivo spettacolo pirotecnico in suo onore

Penultima domenica di maggio, a Camerino (Macerata), Corsa alla spada e Palio, è la rievocazione di un’antica competizione popolare che vede concorrere tre formazioni di atleti, in rappresentanza dei rispettivi “terzieri” (Sossanta, Di Mezzo, Muralto), per contendersi la “Spada”, (simbolo di conquistata dignità cittadina) e il “Palio” (simbolo di primato campanilistico del rione di appartenenza), in cui vince chi sfila per primo la spada dal ceppo in cui è infissa

Alla Pentecoste, a Monterubbiano (Ascoli Piceno), Sagra dei piceni, con sfilata in costume per le vie del paese, premiazione del vincitore della Giostra dell’Anello dell’anno precedente e il sorteggio dell’ordine di gara, con spettacolo finale in suo onore.

Prima metà di giugno a San Severino Marche in provincia di Macerata, Il Palio dei Castelli, suggestiva rievocazione storica con la quale, ogni anno, il paese ricorda e celebra il suo santo patrono.

La 3° domenica di luglio a Fano (Pesaro e Urbino), Carnevale d’estate,  riproposizione estiva del  Carnevale dell’Adriatico, con luminarie e fuochi d’artificio. Durante la manifestazione si svolge anche la Sagra delle Sagre, che esalta i vari prodotti gastronomici locali.

La 3° domenica di luglio a Porto San Giorgio (Ascoli Piceno), Festa del mare, tradizionale frittura di 10 quintali di pesce nella padella

Ultima domenica di luglio a Mondolfo (Pesaro e Urbino), La cacciata, rievocazione storica del rinascimentale torneo di “gioco del pallone al bracciale”.

Ultima domenica di luglio a Petritoli (Ascoli Piceno), Festa delle cove, con carri, balli, fuochi artificiali,  festa di tradizione rurale in cui ragazze in costume, portano  le “canestrelle” con fiocchi e decorazioni floreali da donare alla chiesa, per ringraziare del buon raccolto ottenuto

Sempre in luglio a Porto San Giorgio (Ascoli Piceno), Festa del doge, manifestazione che rievoca l’incoronazione del Doge Ranieri Zeno con corteo storico di imbarcazioni che salpano verso Venezia e gara remiera fra gondolini

La 1° domenica di agosto ad Ascoli Piceno, la Giostra della Quintana,  rievocazione in costume quattrocentesco

Dal 16 al 17 agosto Castignano (Ascoli Piceno), Templaria, un festival sulla civiltà medievale con teatro, musica, danza  e gastronomia, il tutto ambientato in una cornice medievale con vecchie botteghe d’artigiani e d’arte, banchetti e mercati.

Il 14 e 15 agosto a Fermo (Pesaro e Urbino), Palio dell’Assunta conosciuto come “La Cavalcata dell’Assunta, dedicato alla Patrona di Fermo, che vede sfidarsi in una gara a cavallo le dieci contrade cittadine.

Dal 13 al 15 agosto a Mondavio (Pesaro e Urbino), Caccia al cinghiale, cortei, gare di abilità, rievocazione di quadri di vita rinascimentale

Il 15 agosto a San Ginesio (Macerata), il Palio, manifestazione medievale

La 2° domenica di agosto a Sant’Elpidio a Mare (Ascoli Piceno), la Contesa del secchio, rievocazione storica  che si ispira ad una vecchia leggenda secondo la quale in un periodo di particolare carenza di acqua, le donne delle varie zone della città dovevano contendersi il diritto di attingere per prime l’acqua.

La Domenica dopo il 15 agosto a Servigliano (Ascoli Piceno), Torneo cavalleresco di Castel Clementino, rievocazione storica in costume

La 3°  domenica di agosto a Urbino (Pesaro e Urbino), Festa del duca, Torneo Cavalleresco della Cortegianìa, al quale prendono parte cavalieri giostranti delle città, castelli, terre e ville del Ducato.

Dal 11 al 15 settembre a Serra Sant’Abbondio (PU) il Palio della Rocca

1 settimana di settembre a Urbino (Pesaro e Urbino), Festa dell’aquilone, festa della tradizione artigianale degli aquiloni

Dal 17 al 18 ottobre 2010 a Acquasanta Terme (AP), La festa d’autunno una mostra-mercato che mira a valorizzare le ricchezze naturali del territorio ed in particolare i tipici prodotti del bosco

Il 9 e 10 dicembre a Loreto (Ancona), Traslazione della Santa Casa, in occasione della “Festa della Venuta”, che ricorda il trasporto a Loreto della casa della Madonna, le campagne intorno a Loreto si accendono di fuochi e tutte le campane suonano a festa.

Friuli Venezia Giulia sagre e feste popolari: Il blog di viaggi, vacanze e… ricorrenze

Nel nostro viaggio con  Il blog di viaggi, vacanze e… ricorrenze attraverso le regioni d’Italia, per visitare e scoprire le sagre e le feste popolari più belle, in quei paesi o città  in cui l’evento storico o religioso li ha portati ad essere famosi anche fuori confine, incontriamo il Friuli Venezia Giulia. Una regione che offre tutto l’anno eventi e manifestazioni popolari e tradizionali come Falò e Rievocazioni storiche, Rappresentazioni di Pasqua e Sagre paesane, Mostre-mercato dei prodotti agricoli e Presepi ecc

Per chi desidera fare un viaggio o una vacanza in questa bella regione e soggiornare in qualche struttura turistica albergo, hotel,  residence, ecc il periodo  delle sagre  è il momento migliore, tra le feste e le sagre più popolari in Friuli Venezia Giulia ricordiamo:

Il 5 Gennaio a Tarcento (Udine) Pignarul dedicato ai “Pignarulârs”, artefici dei fuochi epifanici, con il loro appassionante “Palio dei Pignarulârs”, spettacolare corsa dei carri infuocati che si disputa per le vie del centro.

Il 6 gennaio a Gemona del Friuli (Udine), Epifania del tallero, festa di origine medievale con corteo  di dame e cavalieri che in costume sfilano al ritmo dei tamburi per le vie della città

La 1° domenica di giugno ad Ampezzo (Udine), la Sagra del pane, abili artigiani panificatori realizzano la loro specialità, in moltissime forme e gusti diversi, tutte da assaporare nella piazza centrale e nelle vie del paese insieme alla tipica musica friulana

La prima domenica dopo il 15 giugno a Marano Lagunare (Udine), Festa patronale di San Vito, caratterizzata da una processione sul mare di imbarcazioni addobbate, che si dispongono a cerchio attorno alla barca che porta la statua del Santo.

La seconda domenica di luglio a  Palmanova (Udine) si festeggiano due eventi il SS. Redentore, patrono della Città-Fortezza di Palmanova, e  la Rievocazione Storica evento risalente al luglio del 1602.

La 1 domenica di luglio a Grado (Gorizia), Il Perdon di Barbana, processione via mare all’isola santuario di Barbana

Il 14 agosto a Gemona del Friuli (Udine), Agosto medievale, festa in costume medievale presso l’antica Via Bini e le suggestive stradine laterali, ricche di taverne, mercati, botteghe artigiane, musiche e giochi, gogne, predicatori e flagellanti, saltimbanchi, cavalieri e dame, imbonitori e mendicanti, alchimisti e maghe, osti, vivande e bevande “optime”.

La Domenica dopo il 15 agosto, a Sacile, Pordenone, la Sagra dei osei.

La 3° domenica di agosto a Ravascletto (Udine), Fiesta tas Corts, una festa nei cortili in cui le donne del paese aprono per l’occasione le loro case ed offrono ai visitatori antichi piatti e specialità gastronomiche della cucina carnica, realizzate recuperando le vecchie ricette di famiglia.

La 2° metà di agosto a San Daniele del Friuli (Udine), la Sagra del prosciutto.

Dal 10 al 19 settembre a Cordenons (PN)  la Sagra del Pasch, degustazione di piatti tipici, musica dal vivo, balli, pesca di beneficenza, tombola e giostre per i bambini

Il Terzo e quarto fine settimana di ottobre a Rosa di San Vito al Tagliamento (Pordenone), La festa di San Luca e Sagra del Pan-Zal,  La festa paesana di San Luca ha origini antiche ed è sempre stata collegata al “Pan-Zal”, il dolce della povera tradizione locale

Il 3 ottobre a Forni di Sopra (UD)  Festa del Ringraziamento e Giornata del Bambino festa paesana che  prevede attività ludiche e didattiche per i bambini, la processione lungo le vie del paese ed il pranzo con la comunità ed i Volontari Fornesi.

Il 6 dicembre a Tarvisio (Udine) e a Trieste, San Nicolò,  fiera che ha origine dalla festa organizzata dalla confraternita greco-ortodossa nella ricorrenza di san Nicola da Myra il Santo è portato in processione nelle vie di Tarvisio e nel centro di Trieste

Il 24 dicembre a  Sutrio (Udine), Borghi e presepi, festa paesana in cui si possono ammirare straordinari presepi allestiti nei cortili delle case, accanto ai fogolar (i tipici camini carnici)sotto i loggiati, realizzati dagli artigiani del paese.

Veneto Sagre e feste popolari: Il blog di viaggi,vacanze e… ricorrenze

Nel nostro viaggio virtuale con Il blog di viaggi, vacanze e… ricorrenze attraverso le regioni d’Italia, per visitare e scoprire le sagre e le feste popolari più belle, in quei paesi o città  in cui l’evento storico o religioso li ha portati ad essere famosi anche fuori confine, incontriamo il Veneto. Una regione che si estende dal mare alle montagne,  ricca di tradizioni, eventi e manifestazioni come fiere, feste paesane, rievocazioni storiche, mercati, mercatini e sagre enogastronomiche.

Per chi desidera fare un viaggio o una vacanza in questa bella regione e soggiornare in qualche struttura turistica albergo, hotel,  residence, ecc il periodo  delle sagre  è il momento migliore, tra le feste e le sagre più popolari in Veneto ricordiamo:

Il 6 gennaio Festa della Befana, a Recoaro Terme (Vicenza), il Rogo della stria, con bellissime animazioni lungo le stradine del centro, con esibizioni di trampolieri, maghi e folletti

Venerdì grasso a Verona, Bacanal del gnoco, il carnevale figura centrale della festa è il Papà del Gnoco, che viene eletto ogni anno e che ha come scettro una forchetta dorata, in cui è infilzato uno gnocco di patata

Il 25 aprile a Venezia, Festa di San Marco, patrono della città con celebrazioni religiose che avvengono nella Basilica di San Marco.

Il 5 maggio ad Asolo (Treviso), Festa di San Gottardo e sagra dei cucchi, festa  che si svolge nei giardini della chiesa, con un mercato di prodotti assai vari e tra questi, gli immancabili cuchi, i tradizionali fischietti di terracotta

Il 12 e 13 luglio a Padova, Festa di Sant’Antonio, processioni e messe in onore in onore del Santo patrono per le vie della città di Padova, con le reliquie e la statua del Santo.

La 3° domenica di luglio, a Venezia, Festa del Redentore, festa molto sentita dai veneziani sia per l’aspetto religioso (ricorda la costruzione della basilica come ex voto per la liberazione dalla peste) sia per lo spettacolo pirotecnico (seguendo un rito che si ripete da quattrocento anni, i veneziani si radunano nel bacino di San Marco ad ammirare e ad attendere i fuochi d’artificio di mezzanotte)

Il 15 agosto a Garda (Verona), il Palio delle contrade

Il 16 agosto ad Asiago (Vicenza), Festa del prunno, giochi, intrattenimenti e musica con degustazione di piatti tradizionali

La 1° domenica di settembre a Venezia, la Regata storica

La 2° domenica di settembre a Caorle (Venezia), Processione a mare

La 1°  domenica di settembre a Montagnanese (Padova), il  Palio dei Dieci Comuni

Il 2° sabato e la 2° domenica di settembre a  Marostica (Vicenza), Partita a scacchi con personaggi viventi

La 2° domenica di settembre a Montegrotto Terme (Padova), Il tempo di Berta, la leggenda medievale di Berta

La 2°  domenica di settembre a Dolo e Stra (Venezia), il Corteo storico del Brenta, sfilata di barche storiche e vogatori in costume sul fiume Brenta

Dal 10 al 12 settembre a Teglio Veneto (Ve) il 17° Palio dei mussi, sfilata in costume e tradizionale corsa con gli asini montati a pelo dai ragazzi

La 1° domenica di ottobre, a Galzignano Terme (Padova), la Sagra del rosario

Il 21 novembre a Venezia, Festa della Salute, dedicata alla Madonna della Salute migliaia di persone percorrono il ponte votivo su barche e vanno in pellegrinaggio alla chiesa della Salute a rendere omaggio alla Madonna e ad accendere un cero affinché interceda per la loro salute.

Dal 4 al 6 dicembre a Badia Calavena (Verona), Antica fiera dei bogoni e dei tartufi, si potranno degustare piatti della tradizione locale a base di tartufi e bogoni (chiocciole opercolate) e curiosare tra gli oggetti di artigianato

Dal 10 al 13 dicembre a Verona, Fiera di Santa Lucia, la centrale Piazza BRA’ ospita un grande e variegato mercatino, che i veronesi con affetto chiamano “i banchéti de Santa Lussia”.

Toscana sagre e feste popolari: Il blog di viaggi,vacanze e… ricorrenze

Nel nostro viaggio con Il blog di viaggi,vacanze e… ricorrenze tra le regioni d’Italia, per visitare e scoprire le sagre e le feste popolari più belle, in quei paesi o città  in cui l’evento storico o religioso li ha portati ad essere famosi anche fuori confine, incontriamo la Toscana. In questa regione sono tanti gli appuntamenti importanti come: fiere, feste paesane, rievocazioni storiche, mercati, mercatini e sagre enogastronomiche.

Per chi desidera fare un viaggio o una vacanza in questa bella regione e soggiornare in qualche struttura turistica albergo, hotel,  residence, ecc il periodo  delle sagre  è il momento migliore, tra le feste e le sagre più popolari in Toscana ricordiamo:

Il 6 gennaio a Castelnuovo di Garfagnana (Lucca), le Befanate, manifestazione che si svolge la sera dell’Epifania, con gruppi di giovani che intonano davanti alle case del paese le “befanate”, antichi canti popolari.

Martedì grasso a Bibbiena (Arezzo), si festeggia il Carnevale della Mea, durante la manifestazione il paese si anima di personaggi in costume che ballano e cantano su musiche del Trecento e alla fine viene bruciato il simbolico “pomo della pace”.

Martedì grasso a Viareggio (Lucca), il Carnevale,  con sfilata di carri allegorici e festa per le vie della città

La domenica di Pasqua  a Firenze, si festeggie lo Scoppio del carro e il volo della colombina per tradizione, la manifestazione si svolge davanti al Duomo di Firenze

La penultima domenica di maggio Santo Stefano a Macerata Cascina (Pisa), il Palio di Santo Stefano

Nella domenica della Pentecoste a Cortona (Arezzo), si celebra la Giostra dell’archidado, manifestazione che rievoca le nozze tra Francesco Casali Signore di Cortona e la nobile senese Antonia Salimbeni avvenute nel 1397, nella quale tutti i Quintieri della città si sfidano in una gara al tiro con la balestra.

Quaranta giorni dopo la Pasqua a Firenze, la manifestazione “Festa del grillo”, che celebra l’arrivo della primavera.  Si svolge nel parco a ovest della citta la prima domenica dopo l’Ascensione, durante la manifestazione i bambini liberano i grilli acquistati la vigilia e considerati dei portafortuna.

La Penultima e l’ultima domenica di maggio a Lucignano (Arezzo), Maggiolata, oltre alle sfilate dei carri nelle due domeniche e nell’edizione in notturna, la manifestazione continua con esibizioni di bande musicali, di gruppi folcloristici e con il corteo storico

A Fine maggio a Massa Marittima (Grosseto), la  Balestra del Girifalco, una delle cinque maggiori rievocazioni storiche di tiro con la balestra all’italiana che si svolgono sul territorio italiano, durante la manifestazione  corteo strorico ed esibizione degli sbandieratori

Penultima domenica di giugno e poi a settembre  ad Arezzo la Giostra del Saracino con cortei, prove dei giostratori ed altri eventi.

Nel giorno del Corpus Domini a Cetona (Siena), Festa del Corpus Domini, le vie della città si riempiono di variopinti fiori, disegnati in magnifiche composizioni, che fanno da soffice e sontuoso tappeto alla Processione.

Il 24 giugno a Firenze, Calcio in costume, partita di calcio storico, il campo da gioco è come sempre Piazza Santa Croce in Firenze, trasformata per l’occasione in un’arena dal lastricato coperto di semplice sabbia.

L’ultima domenica di giugno a Pisa, il Gioco del Ponte, rappresentazione della battaglia  che viene disputato sul Ponte di Mezzo al termine del corteo in costume, le due “Parti” di Tramontana e Mezzogiorno si contendono la vittoria, spingendo nel campo avverso un pesante carrello posto su binari.

Il 16 e il 17 giugno a Pisa,  Luminara e Regata storica per San Ranieri,  i lungarni si accendono con oltre 70.000 lumini; il pomeriggio del 17 giugno regata storica sulle acque dell’Arno durante la quale le quattro imbarcazioni che rappresentano i quartieri storici della città si sfidano sulle acque del fiume.

La prima domenica del mese di luglio a Livorno, il Palio marinaro,  gara remiera che si svolge in mare aperto  di origine seicentesca e su imbarcazioni con un solo vogatore, chiamate Scie

La 2° domenica di luglio a Fivizzano (Massa Carrara), Disfida tra gli arcieri di Terra e di Corte, con corteo storico

Il 25 luglio a Pistoia, la Giostra dell’Orso, competizione che si tiene in onore del santo patrono san Jacopo, dopo la corsa, processione e corteo storico

Ultimo mercoledì di luglio a Vinci (Firenze), Il volo di Cecco Santi, manifestazione in costume con corteo storico, giostre, tornei e stand con artigianato locale e prodotti enogastronomici tipici.

Ad agosto a Colonnata, Carrara (Massa Carrara), Sagra del lardo di Colonnata, con degustazioni e piatti tipici di questo caratteristico prodotto locale

Il 15 e il 16 agosto, a Castiglione della Pescaia (Grosseto), il Palio marinaro.

Il 15 agosto a Porto Santo Stefano (Grosseto), Palio marinaro dell’Argentario.

Ultima domenica di agosto a Montepulciano (Siena), il Bravio delle botti, gara che consiste in una corsa di circa due chilometri lungo le ripide vie della città, spingendo una grossa botte.

Il 16 agosto a Siena, il Palio

Durante l’ultima settimana del mese di settembre, a Carmignano (Prato) si svolgono tre serate di festa, una delle quali è sempre il 29 settembre, giorno del patrono San Michele, in cui le quattro contrade storiche del paese gareggiano (Palio dei ciuchi) con gli asini cavalcati a pelo, cioè senza sella.

Liguria sagre e feste popolari: Il blog di viaggi, vacanze e… ricorrenze

Nel nostro viaggio virtuale con il blog di viaggi, vacanze e… ricorrenze attraverso le regioni d’Italia, per visitare e scoprire le sagre e le feste popolari più belle, in quei paesi o città in cui l’evento storico o religioso li ha portati ad essere famosi anche fuori confine, incontriamo la Liguria. Da Levante a Ponente, questa regione offre tanti appuntamenti e per tutti i gusti: storici, enogastronomici, folkloristici, ecc

Per chi desidera fare un viaggio o una vacanza in questa bella regione e soggiornare in qualche struttura turistica albergo, hotel,  residence, ecc il periodo  delle sagre  è il momento migliore, tra le feste e le sagre più popolari in Liguria ricordiamo:

La domenica di Carnevale a Genova, il Carnevale dell’Acquasanta, nel piazzale dell’omonimo Santuario.

Il Venerdì Santo a Savona, la Processione, è una manifestazione con pubbliche flagellazioni di penitenza accompagnate da cortei e canti, che si svolge ogni due anni

L’ ultima domenica di marzo ad Arenzano (Genova), la Festa dell’Annunziata, con pellegrinaggio al santuario delle Olivette, dove si svolge una sagra. Per vecchia usanza, prima di salire al santuario i bambini si radunano nella piazza per combattere una battaglia con palette di pezza legate alla mano.

Da maggio a luglio a Genova, la Regata delle antiche Repubbliche marinare.

La 2° domenica di maggio a Camogli (Genova), la Sagra del pesce.

La 2°  domenica di giugno a Ventimiglia (Imperia), la Battaglia dei fiori, legata al risveglio della natura dal torpore invernale manifestazione ricca di eventi: Musica, Sfilate dei carri infiorati e di moda, Spettacoli pirotecnici, concorsi e molto altro.

Al Corpus Domini a  Diano Marina (Imperia), Infiorata del Corpus Domini, una festa religiosa istituita nel 1246 durante la quale le principali vie del paese vengono riempite di petali di fiori di ogni colore

La 1° domenica di luglio a Genova, Palio di San Pietro.

Dal 1° al 3 luglio a Rapallo (Genova), Festa patronale della Madonna di Montallegro. Il primo luglio grandi festeggiamenti con luminarie, fuochi artificiali e lumini galleggianti sul mare. Il 3 luglio solenne processione, con la preziosa arca della Madonna e i crocefissi argentei; i festeggiamenti terminano con lo spettacolare incendio del castello sul mare e il palio pirotecnico

La domenica dopo il 22 luglio a Taggia (Imperia), Festa di Santa Maddalena, in cui i maddalenanti si recano all’eremo, a circa 3 km. di sentiero da Taggia dove sembra abbia soggiornato Maria Maddalena prima di giungere in Provenza e consumano una cena tradizionale a base di minestrone e stoccafisso, suonano e cantano e si coricano all’aperto su giacigli di felce. La festa si chiude con “u balu de a morte” (il rito del ballo della morte)

Il 25 luglio a Camogli (Genova), il Cristo degli Abissi, processione in mare fino all’enorme statua deposta a largo della baia di San Fruttuoso

Dal 4 al 14 agosto a Ventimiglia (Imperia), Agosto medievale,  il centro storico è animato da sbandieratori, saltimbanchi e giullari

Il 1° sabato di agosto a Ospedaletti (Imperia), la  Sagra du Pignurin, il pignurin è un piccolo pesce che abbonda nei mari di ponente

La 1° domenica di agosto a La Spezia, Palio remiero del Golfo.

La 1° domenica di agosto a Camogli (Genova), Stella Maris, durante la festa una processione di barche ornate a festa parte dal porticciolo di Camogli per raggiungere Punta Chiappa dove si trova l’altare della Madonna “Stella di Mare”.

Dal 7 al 14 agosto a Lavagna (Genova), la  Torta dei Fieschi,  manifestazione storico-culturale in costume d’epoca e  ricorda il matrimonio della Famiglia Fieschi tra Opizzone Fieschi e Bianca De Bianchi

Il 15 agosto a Genova, i Pellegrinaggi delle Casacce al santuario dell’Acquasanta, un pellegrinaggio con gli esponenti delle Confraternite locali

L’ 8 settembre a Ceriana (Imperia), Festa della Madonna della Villa, inizia con la processione notturna dei fedeli, la tradizionale fiaccolata “aux flambeaux”  fino al santuario distante 4 km. dal paese, con la recita del Rosario e il canto delle antiche laudi

Lombardia sagre e feste popolari: Il blog di viaggi, vacanze e… ricorrenze

Nel nostro viaggio con Il blog di viaggi, vacanze e… ricorrenze tra le regioni d’Italia, per visitare e scoprire le sagre e le feste popolari più belle, in quei paesi o città in cui l’evento storico o religioso li ha portati ad essere famosi anche fuori confine, incontriamo la Lombardia. Molte delle feste in questa regione sono di origine antichissima  ricche di  folklore, tradizioni e storia. 

Per chi desidera fare un viaggio o una vacanza in questa bella regione e soggiornare in qualche struttura turistica albergo, hotel,  residence, ecc il periodo  delle sagre  è il momento migliore, tra le feste e le sagre più popolari in Lombardia ricordiamo:

Il 6 gennaio a Milano, Il Corteo dei re Magi, processione da piazza del Duomo a piazza Sant’Eustorgio

Il 6 gennaio a Goito (Mantova), I buriel, manifestazione in cui viene bruciato un pupazzo che rappresenta la Befana su un grande falò, appunto il buriel, falò che ha il significato simbolico di illuminare il cammino dei re Magi.

Il 19 gennaio a Lodi, Festa di San Bastiano, detta anche “Madonna della Merla” in cui viene distribuita della trippa cotta in grandi calderoni, alla gente in piazza e sotto il Broletto.

Ultimo giovedì di gennaio a Cantù (Como), Festa della Giubiana, fiera di merci varie, collegata all’antica tradizione di bruciare il fantoccio della Giubiana su un falò.

Ultimo venerdì di febbraio a Castel Goffredo (Mantova), Venerdì gnoccolaro, il Carnevale del Re Gnocco, con carri allegorici e costumi medievali. L’ incoronazione del re viene festeggiata distribuendo a tutti i presenti quintali di gnocchi al sugo.

Venerdì Santo a Mantova Ostensione dei Sacri Vasi, si pensa che questi vasi contengono alcune gocce rapprese di sangue appartenenti a Gesù Cristo mescolate a terriccio. I due reliquiari di sera vengono condotti in processione dal vescovo di Mantova e da un altro vescovo ausiliario.

La domenica di Mezzaquaresima a Bergamo Carneval Festa di Mezzaquaresima, una sfilata di maschere di carnevale fatta in mezzo alla quaresima: arricchita con carri allegorici accompagnati da centinaia di figuranti mascherati.

Il 18 maggio a Vigevano (Pavia), il Palio degli Sforza.

Il 24 e 25 maggio a Desio (Milano), il  Palio degli zoccoli.

Ultima domenica di maggio a Legnano (Milano), la Sagra del Carroccio, manifestazione che ricorda la battaglia tra la Lega Lombarda e l’esercito di Federico Barbarossa

Il 30 maggio e il 2 giugno a Pavia, Provaci gusto, manifestazione enogastronomica che si svolge nel centro di Pavia.

La 3° domenica di giugno a Milano, Sagra di San Cristoforo.

Ultimo sabato e ultima domenica di giugno a Cremona, Regata storica Pizzighettone sul fiume.

Il 14 e il 15 agosto a Grazie di Curtatone (Mantova), Incontro nazionale dei madonnari, che giungono da ogni parte del mondo per colorare con i loro gessetti il piazzale antistante il santuario.

La 2° domenica di settembre a Isola Dovarese (Cremona), il Palio gonzaghesco, festa in stile medievale

La 2° o 3° domenica di settembre a Castiglione Olona (Varese), il Palio dei castelli.

Il 2° sabato e la 2° domenica di settembre a Chiavenna (Sondrio), la Sagra dei Crotti.

La 2° domenica di settembre a Monza (Milano), la Festa del Santo Chiodo,  comprende una processione dedicata alla corona ferrea, che secondo la tradizione venne forgiata con una chiodo della croce di Cristo, e rimane esposta nel duomo fino ai vespri.

Il 3° sabato e la 3° domenica di settembre a Gorgonzola (Milano), la Sagra nazionale del gorgonzola.

Dal 5 all’8 dicembre a  Milano, Fiera degli Oh bei! Oh bej!, una fiera di prodotti tipici e artigianali che risale al 1288

Il 24 dicembre a Canneto sull’Oglio (Mantova), la Fiaccolata della pastorella, fiaccolata di musicisti che si esibiscono con canti natalizi per le vie del paese fino in piazza, dove viene acceso un grande falò in attesa della messa di mezzanotte.

Pagine:12»