*Un giorno di vacanza in Calabria: Il blog di viaggi, vacanze e… ricorrenze

In questo post ” Un giorno di vacanza in Calabria” vi voglio parlare di una giornata veramente speciale e delle prossime vacanze,  potrebbe questa essere un idea infatti per qualcuno su come trascorrere il prossimo ponte del 2 giugno. La Calabria è una regione che reputo davvero fantastica e tutta da visitare, bello il mare, fantastico il cibo, clima caldo, gente accogliente, scopriamola con questo post di Il blog di viaggi, vacanze e… ricorrenze.

Sono stata per un giorno in Calabria per una vacanza breve,  precisamente mi sono fermata a Praia a Mare ridente cittadina del cosentino. continua a leggere…

In viaggio la lista di cosa mettere in valigia: Il blog di viaggi, vacanze e… ricorrenze

Siamo pronti per partire, abbiamo scelto le valigie, sia che siano rigide, sia che siano morbide, rimane il problema di cosa metterci dentro soprattutto se la vacanza non dura pochi giorni, ma settimane e se non si viaggia in Italia ma all’estero? E’ importante quindi prima di partire per un viaggio o una vacanza creare un lista delle cose indispensabili e in questo blog di viaggi, vacanze e… ricorrenze troverete qualche idea e consiglio 

In questo post ” In viaggio la lista di cosa mettere in valigia” troverete  un elenco, da copiare, di cose assolutamente indispensabili, da non lasciare a casa e da mettere in valigia  prima di partire per un viaggio o una vacanza, come: soldi, portavalute, documenti personali, dati sanitari, documenti viaggio, chiavi e informazioni utili… scopriamole tutte!

Soldi :

Carte di credito e Bancomat (con relativi PIN e numeri telefonici per bloccarle in caso di smarimento)

Contante: Valuta estera (compreso qualche biglietto di piccolo taglio e monetine!)

Portavaluta in cotone (da indossare sotto gli indumenti) o cintura con cerniera interna per le somme di denaro più consistenti.

Portafogli con tanti scomparti per ricevute, scontrini, carte Carte fidelity Millemiglia, Cartaviaggio, fidelity delle catene di alberghi, autonoleggi, tessera del Cral, ecc.)Assegni, Codici dell’home banking

Documenti personali:

Carta di identità (controlla che non sia scaduta e che sia valida per l’espatrio)

Passaporto (controlla la scadenza, il bollo e il visto per i paesi che visiterai. Per gli USA è necessario il passaporto elettronico. Fai un salto sul sito della Polizia per avere le informazioni aggiornate

Lasciapassare per i minori di 15 anni

Patente (italiana o equivalente internazionale)

Cartaverde (per guidare all’estero in regola con RCA Responsabilità Civile Auto)

Dati sanitari

Tessera sanitaria valida anche all’estero gruppo sanguigno, vaccinazioni, allergie, e info sanitarie importanti certificati di vaccinazione (controlla l’elenco delle vaccinazioni obbligatorie e consigliate per la tua destinazione)

Estremi delle assicurazioni sanitarie (e relativi numeri telefonici)

Biglietti da visita personali e aziendali

Fotocopia dei documenti personali e di viaggio (in caso di furto o smarrimento degli originali)

Documenti di viaggio:

Biglietti di viaggio (occhio ad obliterare i biglietti ferroviari!)

Prenotazioni e supplementi (rapido, cuccetta) e con i relativi codici e con gli estremi della transazione fatta telefonicamente o via Internet)

Voucher alberghi

Documenti automobile (carta di circolazione, assicurazione, ecc.)

Foglio con il programma del viaggio (orari, coincidenze, appuntamenti, riferimenti sul posto, ecc.)

Cartine, guide turistiche e descrizione dei percorsi (ad esempio stampati da Internet)

Chiavi:

di casa

della macchina (+ copie di riserva e chiave blocca-allarme)

Informazioni:

Indirizzi e telefoni utili (alberghi, noleggio/officina auto, agenzia viaggio, compagnie aeree, ambasciate e consolati,  Europe Assistance, amici, insomma di tutto!)

PIN delle carte di pagamento (e i numeri telefonici per bloccarle)

Password (Internet, email, account vari, PIN e PUK del telefonino, segreterie telefoniche, ecc.)

agendina e rubrica con gli indirizzi per le cartoline …CAP compresi …e le email!)

Ora siamo veramenti pronti per chiudere la valigia e … buon viaggio senza pensieri!

I malesseri del viaggio: Il blog di viaggi, vacanze e… ricorrenze

Per andare in vacanze chi sceglie l’auto, chi l’aereo, chi la moto, chi la nave, chi il treno, ma … alcuni malesseri alla salute possono guastarci il divertimento e il riposo, come: cinetosi, otalgie, jet lag, gonfiore alle gambe, mal di schiena, disturbi oculari, disturbi digestivi e intestinali.

I disturbi in viaggio o in vacanza sono sempre in agguato, qualunque sia il mezzo che scegliate o il luogo però, possiamo prevenire o risolvere molti malesseri con semplici accorgimenti, scopriamo come, con  Il blog di viaggi, vacanze e… ricorrenze. 

Tra i malesseri  piu diffusi in viaggio o in vacanza troviamo:

Cinetosi

La  cinetosi (ovvero il mal d’auto, d’aria, di mare ecc.)  si manifesta con malessere generalizzato, vertigini, nausea e vomito. come risolverlo? Prima di partire, fare un pasto leggero e durante il viaggio sgranocchiare ogni tanto un cracker o grissini evitando di bere. Cercate di sedervi nel punto più stabile del veicolo ( nella nave è la zona centrale, nell’auto i sedili anteriori, sull’aereo è la zona in corrispondenza dell’ala), se possibile evitate di guardare punti in movimento o le onde. Non leggere, non fumare, evitare l’aria viziata, l’affollamento e il caldo delle sale comuni e  cambiare spesso l’aria quando è possibile, se viaggiate in auto aprite il finestrino.

Otalgie

In aereo si è sottoposti a sbalzi di pressione che possono provocare dolore alle orecchie, ronzii, occlusioni ecc. Per evitare questo è utile masticare in fase di decollo e atterraggio un chewing gum che aiuta a “liberare” le tube di Eustachio. Se, invece  si è raffreddati, o si soffre di sinusite o di allergia il blocco o l’ostruzione delle orecchie avviene soprattutto durante decolli e atterraggi, in questi casi invece possiamo utilizzare  delle gocce nasali a base di Eucalipto.

Jet lag

Lunghi viaggi in aereo verso est o ovest determinando il cambiamento di fuso orario che ha ripercussioni poi sui cicli del sonno. Per ovviare a tale disturbo e rimettere a posto il proprio orologio interno possiamo  utilizzare la Valeriana o la Passiflora (che non dà ottundimento Riduzione progressiva della vivacità intellettiva e sensoriale).

Gonfiore alle gambe

In aereo le ridotte distanze tra i sedili, la prolungata immobilità e la bassa pressione di ossigeno delle cabine  possono provocare gonfiori alle gambe nelle persone già predisposte. Per ovviare a questi problemi basta alzarsi un pò più spesso e sgranchirsi le gambe, evitare di portare abiti e indumenti stretti, bere molta acqua e indossare calze elastiche a compressione graduata. Se queste accortezze non bastano eventualmente è possibile assumere per prevenire i gonfiori anche dello Gingko.

Disturbi oculari

Ambienti molto secchi come gli aerei, o dove è in funziona l’aria condizionata possono causare disturbi oculari agli occhi come secchezza oculare soprattutto in coloro che portano lenti a contatto. In questi casi è bene toglierle ed usare lacrime artificiali ad azione lubrificante ed umettante.

Mal di schiena

I lunghi tragitti in auto o addirittura in moto possono causare mal di schiena e indolenzimenti muscolari. Per evitare questo fastidio è consigliabile fermarsi ogni due-tre ore per sgranchirsi. Se questo accorgimento non dovesse bastare e il fastidio diventa dolore allora si può ricorrere all’Arphagofitum, alla Cartilagine di squalo.

Digestione e disturbi intestinali.

Durante i lunghi viaggi si eccede con il caffè per tenersi svegli o si mangia un panino velocemente, e la mancanza di movimento per molte ore crea problemi alla digestione e disturbi intestinali. Per combattere l’acidità di stomaco si può ricorrere ad una punta di bicarbonato di sodio sciolto nell’acqua, alla liquirizia o all’argilla verde ventilata. Se il problema è la stipsi è possibile ricorrere all’uso di lassativi (Senna, Boldo, Prugna). In caso invece di diarrea si consiglia Carota e succo di Limone.

Preparativi prima di una vacanza: Il blog di viaggi, vacanze e … ricorrenze

State partendo per le vacanze o state decidendo di partire e il pensiero dei preparativi non vi lascia tranquilli? A me capita sempre che,  prima di partire per un viaggio o una vacanza, che duri un paio o quindici giorni, già un mese prima sono in giro per casa, con block notes e penna in mano. Anche a Voi succede? Partiamo allora per i prossimi viaggi e vacanze senza stressarci con i suggerimenti e i consigli di Il blog di viaggi, vacanze e … ricorrenze

Scegliere la location, prepararare la valigia ecc prima di un viaggio e una vacanza  è abbastanza faticoso, ma basta annotare tutto, iniziando prima  dalle cose da fare in casa prima di partire: chiudere acqua, gas, luce ecc., per finire poi alle cose da portare in valigia, scarpe, maglioni, gonne, pantaloni, shampoo ecc. per non avere pensieri o prblemi. Vediamo da dove cominciare

Certamente la cosa più importante per far si che un vacanza riesca bene naturalmente è:

a) Scegliere la destinazione, luogo che dovrebbe risultare positivo o attraente a tutti i componenti della famiglia. (Cercate di rendere la vacanza eccitante per tutti scegliendo mete che sono di interesse comuni o che incuriosiscono un po’ tutti, solo in questo modo partiremmo più sereni)

b) Scegliere che cosa portare e questo si può fare cercando di informarsi su che tipo di clima troveremo e su come trascorreremo le serate, per non trovarci impreparati sull’abbigliamento da usare.

c) Decidere con chi andare: se non si va con la famiglia è molto importante scegliere il compagno con il giusto spirito del viaggio.

e) Infine cercare di informarsi sul luogo che si visiterà: con guide, internet, amici, ecc. Cosa molto importante per non trovarsi impreparati ma soprattutto per non rimanere chiusi in camera perchè non si sa dove andare o cosa vedere.

Dopo avere fatto tutte queste cose io, incomincio a fantasticare ma soprattutto inizio il conto alla rovescia … aspettando il giorno della partenza!

Mag 22, 2010 - blog life, diario vacanze    No Comments

*Benvenuti nel blog di viaggi e vacanze.

Siete pronti per partire per le vacanze o un viaggio di lavoro? Avete voglia di festeggiare fuori casa una ricorrenza o meglio volete approfittare delle ricorrenze più importanti dell’anno per concedervi delle brevi pause dal lavoro, con una vacanza o un viaggio, in un luogo fantastico o da sogno?

E allora prepariamo insieme questo lungo viaggio insieme, continua a leggere…

Idee festa per San Valentino viaggi o cenetta romantica: Il blog di viaggi, vacanze e… ricorrenze

Il giorno di San Valentino  è un giorno davvero speciale perchè si ha l’occasione di dichiarare o di ribadire il proprio amore alla persona che ci interessa e in questo post di il blog di viaggi, vacanze e… ricorrenze troverete alcune idee su come trascorrere questa festa per scegliere tra: un viaggi o una cenetta romantica con la persona amata. Scopriamolo!

San Valentino è il giorno più romantico dell’anno è il giorno dedicato all’amore e agli innamoratigià da un po’ di tempo  è di moda festeggiare questo giorno fare viaggi di più giorni o solo bel week-end romantico in hotel o in agriturismi, di quelli organizzati dalle agenzie viaggi oppure di andare in crociera.

E’  carino infatti, per chi può staccare la spina dal lavoro, di trascorrere il 14 Febbraio lontano dalla solita routine quotidiana, andando per esempio in montagna per  una bella settimana bianca o magari in un hotel romantico del Nord Italia oppure in paesi caldi in cui si può festeggiare San Valentino lontano dal grigiore invernale.

Prendendo l’aereo si possono scegliere le mete più esotiche per  trascorrere una settimana indimenticabile, ma se preferite potete regalarvi anche una bella crociera, che è davvero il massimo del romanticismo, non solo, si ha anche l’occasione di conoscere diversi paesi e di vedere i mari più belli.

Per tradizione questo giorno si festeggia anche: con un bella cenetta romantica in casa o al ristorante con menu prelibati a base di cibi afrodisiaci, in cui ci si scambiano regali che possono essere semplici, come t-shirt personalizzate con foto, frasi, cuori ecc, oppure peluche di tutte le forme e colori con tanti cioccolatini; biglietti con le più belle frasi d’amore, di autori famosi o inventate;i fiori, libri dell ‘autore preferito, gialli, libri d’amore; 

e regali più importanti come gioielli, orologi, bracciali e altro.

Detto questo sta a Voi scegliere tra un bel viaggio o una bella cenetta romantica e  …Buon San Valentino a tutti!

La Befana ed Epifania in viaggio nel mondo: Il blog di viaggi, vacanze e … ricorrenze

Con il 6 Gennaio si chiude il periodo delle feste di Natale e Capodanno, perchè non partire per una vacanza proprio per festeggiare l’Epifania su una montagna innevata o su una spiaggia con sabbia bianca e mare cristallino o per una visita nelle città d’arte in Italia e alloggiare negli hotel o alberghi più belli per  vivere una epifania da sogno? In questo periodo chi ha la possibilità di staccare la spina ha l’occasione di una vacanza ancora con l’atmosfera natalizia, e di visitare luoghi o borghi che festeggiano l’evento in modo particolare, scopriamo dove con  Il blog di viaggi, vacanze e … ricorrenze

Partire per la Befana in viaggio nel mondo ha molti vantaggi: prima di tutto il risparmio rispetto al periodo del Natale e del Capodanno in cui i prezzi di ogni pacchetto vacanza e le offerte di agenzie viaggi,  hotel o  villaggi ecc, è alle stelle; i luoghi di vacanza sono di sicuro meno affollati e potrete godere di qualche giorno di vacanza in tranquillità, al mare o in montagna; inoltre è bello visitare i luoghi d’Italia ancora immersi nell’atmosfera natalizia ed è sicuramente un modo diverso per concludere in bellezza e nel divertimento le vacanze di Natale.

Scopriamo come si festeggia La Befana ed Epifania nel mondo in questo post  di “Il blog di viaggi, vacanze e … ricorrenze” siete pronti per partire?

Il sei gennaio all’Epifania viene festeggiata la Befana, in alcune parti del mondo e in Italia gli vengono dedicate numerose manifestazioni:

In Spagna la sera del 5 gennaio i bambini attendono i doni dei Re Magi e mettono davanti alla porta un bicchier d’acqua per i cammelli assetati e anche qualcosa da mangiare e una scarpa. In molte città spagnole si tiene un corteo durante il quale i Re Magi sfilano per le vie su dei carri riccamente decorati.

In Francia nel giorno dell’ epifania si usa fare un dolce speciale, all’ interno del quale si nasconde una fava. Chi la trova diventa per quel giorno il re o la regina della festa. Il dolce si chiama “gâteau des Rois” (“dolce dei Re”).

In Russia la chiesa ortodossa celebra il Natale il 6 gennaio. Qui protagonista è una figura simile alla nostra befana, chiamata “Babuschka”, una vecchietta che, secondo una leggenda accompagna un certo Padre Gelo, che distribuisce regali a tutti i bambini.

In Germania in questo giorno i Re Magi sono i protagonisti. Le persone di religione cattolica vanno a messa,  spesso preti e chirichetti vanno nelle case per chiedere delle donazioni e recitano solitamente anche qualche Verso o intonano una canzone sacra. In Germania il 6 Gennaio non è un giorno festivo, si lavora come solito e i bambini vanno a scuola.

In Islanda il 6 gennaio viene chiamato il tredicesimo, poiché da Natale fino a questa data trascorrono 13 giorni. I festeggiamenti iniziano con una fiaccolata, alla quale partecipano anche il re e la regina degli elfi. A metà strada arriva anche l’ultimo dei Babbo Natale, il tredicesimo (il primo Babbo Natale arriva l’11 dicembre e poi ne arriva uno ogni giorno fino a Natale, poi dal 25 dicembre in poi ne va via uno al giorno). Tutto ha fine con un falò e fuochi d’artificio.

In Ungheria il giorno dell’ epifania i bambini si vestono da Re Magi e poi vanno di casa in casa portandosi dietro un presepe e in cambio ricevono qualche soldo.

In Romania i bambini attendono l’arrivo dei re Magi e il 6 gennaio propongono racconti in cambio di qualche spicciolo. Ancora oggi in alcuni paesi i bambini vanno lungo le strade e bussano alle porte per chiedere se possono entrare per raccontare delle storie. Di solito come compenso ricevono qualche spicciolo. Anche i preti vanno di casa in casa per benedire le case.

Fatevi coccolare dall’ospitalità e dall’ accoglienza delle strutture ricettive che per il ponte della Befana propongono diversi pacchetti turistici e buona Befana a tutti.

*Carnevale viaggi e storia: Il blog di viaggi, vacanze e …ricorrenze

Carnevale è la festa ideale per il divertimento di grandi e piccini, si può approfittare di questi giorni per partire e regalarsi un bel viaggio nelle città in cui questa manifestazione è diventata così importante, tanto da rendere famose le città stesse in cui viene festeggiato e organizzato. In questo post” Carnevale, viaggi e storia”  parlemo proprio di questo e Voi siete pronti per la festa più pazza e frizzante del nuovo anno, Carnevale e allora via partiamo con il blog di viaggi, vacanze e …ricorrenze

Molteplici sono le offerte di Carnevale per viaggi e vacanze e weekend con alloggio in hotel, residence, bed end breakfast, agriturismo, etc. continua a leggere

Pagine:«1...1314151617181920